Comunicato stampa

di ANMIC

14 luglio 2018

8º Congresso Provinciale dell'Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige): Eletto il nuovo Consiglio

Sabato, 14 luglio 2018, si è svolto presso la Libera Università di Bolzano l’VIII congresso provinciale dell’Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige). All’ordine del giorno c’erano l’elezione del nuovo Direttivo e del Presidente, la nomina del nuovo Comitato Provinciale e dei Revisori dei conti, nonché dei delegati per il congresso nazionale e regionale. Il convegno è stato presieduto da Nazaro Pagano, Presidente dell’ANMIC nazionale con sede a Roma. Il nuovo Presidente è Thomas Aichner, i Vicepresidenti Sereno Sartor e Margherita Pichler.

L’ANMIC Alto Adige è un’organizzazione di utilità sociale senza scopo di lucro (ONLUS), riconosciuta a livello nazionale e provinciale rispettivamente fin dal 1965 e dal 1994. In quanto unica rappresentanza legale dei mutilati e invalidi civili, l’ANMIC Alto Adige difende gli interessi degli stessi dinnanzi alle istituzioni pubbliche e alle aziende private. L’obiettivo è garantire ai mutilati e invalidi civili altoatesini la migliore integrazione possibile nella vita sociale e professionale. Con oltre 5.700 iscritti l’ANMIC Alto Adige è la più grande rappresentanza per mutilati e invalidi civili in Alto Adige e una delle associazioni con il maggior numero di adesioni di tutta la provincia.

Al congresso era presente anche l’Assessora provinciale Martha Stocker, da anni la nostra principale interlocutrice per questioni legislative e sociali. Nel suo intervento l’Assessora Stocker ha sottolineato soprattutto l’impegno dell’Alto Adige a garantire agli invalidi civili non solo ciò che prevede lo Stato, bensì maggiori prestazioni. Ad esempio, la pensione di invalidità civile in Alto Adige è di 150 euro più alta rispetto a quella del restante territorio nazionale. Oltre a questo la Provincia autonoma di Bolzano eroga ulteriori indennità a favore degli invalidi civili. Il consigliere provinciale Walter Blaas (Die Freiheitlichen), che si batte per l’ANMIC Alto Adige nella zona di Bressanone, in particolare per quanto concerne i posteggi riservati ai disabili, è iscritto già da 28 anni all’ANMIC Alto Adige. Ha ringraziato l’Associazione per averlo assistito e aiutato in periodi particolarmente duri per lui. Al congresso hanno inoltre partecipato Renzo Caramaschi (Sindaco di Bolzano), Martin Telser (Presidente della Federazione per il Sociale e la Sanità), Eugenio Bizzotto (Direttore dell’ASSE – Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico), Alessandro Cusini (Presidente dell’ENS – Ente Nazionale Sordi Sezione di Bolzano) e Paula Bacher (Assessora comunale di Bressanone).

Sereno Sartor, che ha presieduto l’ANMIC Alto Adige dal 3 luglio 2014 al 14 luglio 2018, ha fatto una sintesi degli ultimi quattro anni di gestione. Tra le principali conquiste dell’ANMIC Alto Adige nel periodo 2014-2018 risultano:

  • Verifiche puntuali e standardizzazione della liquidazione degli assegni familiari: i figli maggiorenni ed equiparati, che per motivi di salute o disabilità non sono in grado di conseguire un reddito, hanno diritto agli assegni familiari in ogni caso in cui dal verbale della visita collegiale risulti un’invalidità del 100%.
  • Inoltre è stato chiarito che per il calcolo del reddito complessivo ai fini della pensione d’invalidità civile, i redditi percepiti con ex voucher e gli attuali PrestO, nonché le borse di studio per studenti universitari, non vanno considerati nella dichiarazione dei redditi.
  • Il nuovo regolamento edilizio per garage interrati prevede ora dall’accesso fino ai posteggi per disabili, un’altezza del soffitto di almeno 2,20 m.
  • L’applicazione delle leggi statali n. 118/1971, art. 12 e n. 153/1969, art. 26 in base alle quali, nel calcolo del reddito complessivo ai fini della pensione di invalidità civile, non va considerato il reddito per l’abitazione principale.

Nazaro Pagano, Presidente dell’ANMIC nazionale, giunto appositamente da Roma, ha elogiato la collaborazione con l’ANMIC Alto Adige, una delle 104 sedi periferiche dell’ANMIC in Italia. Pagano ha sottolineato l’operato esemplare di Bolzano, augurando ancora molti altri successi all’ANMIC Alto Adige. Il Presidente nazionale ha inoltre accennato all’integrazione degli invalidi civile nelle scuole e alle potenzialità ancora da sfruttare in questo ambito. Infine ha rimarcato l’importanza della legge “Dopo di noi”.

Il nuovo Presidente dell’ANMIC Alto Adige, Thomas Aichner, ha indicato nel suo discorso i tre obiettivi principali che si prefissa di raggiungere insieme al nuovo direttivo: (1) lavoro per tutti, (2) abbattimento di tutte le barriere e (3) sollievo finanziario per gli invalidi civili altoatesini. “Per prima cosa ci impegneremo affinché ogni invalido civile che voglia lavorare, possa trovare un’occupazione adeguata. A tal fine dobbiamo sensibilizzare le imprese a capire che una persona disabile può tranquillamente svolgere bene il proprio lavoro se impiegata correttamente”, sottolinea Aichner. “Secondo, dobbiamo abbattere non solo le barriere architettoniche, ma anche quelle sociali e istituzionali, ad esempio i requisiti d’accesso al mercato del lavoro e al sistema scolastico, svantaggiosi per gli invalidi civili. Sgravio economico significa, infine, far sì che soprattutto le persone che stanno peggio non debbano racimolare ogni centesimo. Ciò significa o più soldi o più agevolazioni per le necessità di tutti i giorni. Oppure, meglio ancora, tutte due le cose”, aggiunge Aichner.

Al termine del congresso è stato eletto il nuovo Direttivo. Nel periodo 2018-2023 il nuovo Comitato provinciale sarà così composto:

  • Thomas Aichner (Presidente ANMIC Alto Adige), Sereno Sartor (Vicepresidente, da 7 anni membro del Direttivo), Margherita Pichler (Vicepresidente).
  • Consiglieri già in carica e rieletti: Fulvio Cappato (da 12 anni nel Direttivo), Cristina Rottensteiner (da 16 anni nel Direttivo), Frieda Hofer (da 7 anni nel Direttivo), Paul Passler (da 7 anni nel Direttivo), Davide Bertagnolli (da 7 anni nel Direttivo) e Manfred Psenner (da 7 anni nel Direttivo).
  • Consiglieri nuovi: Daniela Flor, Daniel Weger, Alexander Planer, Nicola Gambetti e Thomas Andorfer.

Sono stati invece nominati Revisori dei Conti Elmar Peer (Presidente dei Revisori), Manuel Danay, Carla Troiani, Maurizio Dellepiatte e Vladimiro Pattarello.

 

Immagine: © ANMIC Alto Adige

ULTIME NOVITÀ

Quinta fiera altoatesina del volontariato

di ANMIC

13 novembre 2019

Tutte le novità

Già per la quinta volta siamo presenti come Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige) alla Fiera del Volontariato a Bolzano....

LEGGI DI PIÙ

Orti comunali a Bolzano

di ANMIC

31 ottobre 2019

Domanda e termine per l'assegnazione di un orto comunale per invalidi civili ed anziani

A causa delle frequenti visite mediche e dei ricoveri ospedalieri, gli invalidi civili apprezzano in particolare l’effetto terapeutico della natura....

LEGGI DI PIÙ
Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE La informiamo che questo sito web utilizza cookie propri tecnici e di terze parti.
Se continua a usare il nostro sito, acconsente all’installazione dei cookies.
OK, D’ACCORDO