Sondaggio piscine

di ANMIC

15 maggio 2018

Riduzioni di prezzo per invalidi civili e i loro accompagnatori

Per gli invalidi civili non è sempre facile integrarsi nella vita sociale. Soprattutto nel tempo libero sarebbe auspicabile potersi godere la vita senza ostacoli, ma spesso questa possibilità viene negata. La società dovrebbe facilitare l’inclusione di tutti i cittadini. Bastano anche piccoli accorgimenti quotidiani, ad esempio la riduzione del prezzo di ingresso in piscine, lidi, parchi acquatici e laghi balneabili. Divertirsi, passare la giornata con altre persone e magari non pensare per qualche ora al proprio stato di disabile.

I prezzi d’ingresso solitamente sono abbastanza alti, soprattutto se si intende frequentarle con una certa regolarità. In molti casi gli invalidi civili non dispongono di grandi risorse, e pertanto non sempre possono permettersi di pagare il prezzo intero. I mezzi finanziari sono destinati in prima ai beni di prima necessità, e spesso il tempo libero ne risente, nonostante rappresenti un canale di integrazione molto importante. In verità non si tratta solo dell’aspetto economico, bensì anche della salute degli invalidi civili. In alcuni casi la permanenza in acqua è fondamentale per ricavare benefici fisici. Tuttavia, non va dimenticato che alcuni disabili civili non possono visitare da soli una struttura ricreativa e dipendono da un compagno. Solo così possono affrontare le situazioni quotidiane. Da soli non possono partecipare o solo con difficoltà alla vita sociale. Questa restrizione dovrebbe essere presa in considerazione dalle strutture ricreative.


L’obiettivo del nostro sondaggio

L’ANMIC Alto Adige ha effettuato quest’anno un sondaggio tra tutte le piscine coperte e scoperte, i parchi acquatici e i laghi balneari. Si trattava di rilevare le riduzioni specifiche e i vantaggi per invalidi civili e i loro accompagnatori. Sono stati posti i seguenti quesiti:

1. Esiste una riduzione o un ingresso gratuito per invalidi civili?
2. Quali presupposti deve soddisfare l’invalido civile per ottenere una riduzione o l’ingresso gratuito?
3. Anche gli accompagnatori hanno diritto a riduzioni o ingressi gratuiti?

All’inchiesta hanno partecipato 25 delle 54 piscine pubblicizzate. Delle 25 piscine, 23 offrono un prezzo inferiore per gli invalidi civili, 10 consentono l’accesso gratuito ai invalidi civili a determinate condizioni. In 11 casi, viene anche fornita una riduzione o presso gratuito per l’accompagnatore.

A nome dei suoi soci e di tutti gli invalidi civili dell’Alto Adige, l’ANMIC Alto Adige ringrazia i gestori che hanno partecipato al sondaggio e che prevedono riduzioni di prezzo per invalidi civili. Questo impegno sociale va rilevato e presso ad esempio.

 

Download: Lista con tutte le piscine in formato .pdf

Immagine: CC0 1.0 Universal, www.unsplash.com

ULTIME NOVITÀ

Comunicato stampa

di ANMIC

11 luglio 2019

L'Associazione Invalidi Civili supera la soglia dei 6.000 associati

Dopo oltre 50 anni dalla sua fondazione, l’Associazione Invalidi Civili (ANMIC Alto Adige) celebra l’iscrizione del suo 6.000esimo socio. La...

LEGGI DI PIÙ

Ecotassa

di ANMIC

03 luglio 2019

Esonerati veicoli per sedie a rotelle

Per combattere l’inquinamento causato dalle macchine, dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021 la legge prevede l’ecotassa. Nel seguente...

LEGGI DI PIÙ
Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE La informiamo che questo sito web utilizza cookie propri tecnici e di terze parti.
Se continua a usare il nostro sito, acconsente all’installazione dei cookies.
OK, D’ACCORDO